fbpx
Stories

Piccoli dettagli che fanno il Natale

Profumo di cannella e ghirlande fatte di una carta speciale comprata a Parigi.
Ci sono piccoli gesti che rendono speciale ed accogliente il mese di dicembre.
Sicuramente l’albero, il presepe, le candele profumate e una tazza di thé caldo alla spezie e arancia sono un must a casa mia in questo periodo.
Ma il Natale, per me, è fatto di ricordi e di piccoli grandi gesti da condividere con chi si ama.
Il Natale per me è il ricordo del profumo di biscotti fatti in casa con mia mamma mentre le mostravo i miei “lavoretti di Natale” fatti a scuola.
In questo primo blogpost condivido con voi questo ricordo che è diventato una tradizione a casa mia: decori fatti di biscotti e decori fatti di carta.
Ma non dei semplici biscotti e dei semplici fogli di carta.

 

Partiamo dai biscotti.

Sicuramente questo è per eccellenza il periodo del Gingerbread ma anche dei biscotti decorati con la ghiaccia reale.
Quest’anno ho pensato di creare una ghirlanda di biscotti gingebread decorati con ghiaccia reale.
Ho usato la mia ricetta dei “NO SPREAD GINGERBREAD COOKIE”, ovvero i biscotti in pan di zenzero che mantengono la loro forma durante la cottura.

Quante volte avete preparato un impasto per biscotti, scelto accuratamente la vostra formina, il vostro cookie cutter a forma di stella, avete perfettamente disposto il biscotto sulla teglia, atteso il tempo di cottura e appena avete tirato fuori dal forno i biscotti vi siete resi conto che la stellina, si proprio la vostra stellina si era trasformata in una medusa spiaggiata. Un biscotto senza forma, o peggio ancora tanti biscotti senza forma in parte fusi tra loro!

Insomma piccoli dettagli che fanno perdere lo spirito natalizio pure a Rudolf la renna.

Questa ricetta l’ho studiata qualche anno fa e da quel momento è la mia “must-bake” nel mese di dicembre. Biscotti che profumano come una passeggiata a Manhattan nei giorni prima di Natale, ma sopratutto biscotti che mantengono la forma in cottura….grazie anche a qualche trucchetto che ti svelo nella Digital Box.

Clicca qui e ti porto alla Digital Box di questo articolo!

 

Piccolo dettagli, fai-da-te, di carta… che mi ricordano Parigi.

Ci sono piccoli gesti che rendono speciale ed accogliente il mese di dicembre.
Creare dei decori “fai-da-te” è da sempre un must nella mia famiglia e tutt’ora a casa mia ogni dicembre aggiungo un piccolo cimelio creato a mano alla mia collezione.
Pensa che ho ancora a casa dei miei genitori: un alberello fatto con il DAS in prima elementare, una ghirlanda in pasta di sale fatta con mia madre all’età di 8 anni, un orsetto di Natale fatto con mia nonna quando avevo 10 anni, ma anche una pallina in ceramica che ho dipinto 2 anni fa.

Quest’anno per creare delle ghirlande ho voluto rispolverare alcuni vecchi fogli di carta artigianale che ho comprato un paio di anni fa a Parigi nel quartiere Montmartre.
Certo, esistono sicuramente decori più pregiati, ma per un amante dell’odore della carta come me queste stelle completano perfettamente le mie decorazioni di quest’anno.
Si possono realizzare con qualsiasi tipo carta sopratutto se ha un bel pattern come quella che ho acquistato a Montmartre.
Ho anche realizzato un paio di pattern e li ho stampati su cartoncino da aggiungere al mio kit per il mio momento “craftsy” di questo dicembre 2020.

 

Ti svelo come realizzarle, e ti regalo anche i due pattern da stampare nella digital box di questo articolo e intanto torno a sorseggiare il mio thé alle spezie e cannella accompagnato da un fiocco di neve in Gingerbread.

Clicca qui e ti porto alla Digital Box di questo articolo

Lascia un commento

Write a comment